Paretine di Caprie

Esposizione: Sud-Ovest; Difficoltà: dal 5 al 7b+

Lunghezza min: 20

Lunghezza max: 25

Posta appena sopra le case di Caprie è la più "invernale" della zona, riparata dai venti della Valle ed esposta al sole per tutta la giornata.

Storicamente farebbe parte di questa Falesia anche la Parete degli Haiku posta immediatamente al di sopra delle strutture qui descritte ma si è preferito trattarla separatamente dato anche il diverso avvicinamento derivante dall'attuale risistemazione dei sentieri.

La scoperta e la prima attrezzatura della Falesia fu fatta alla metà degli anni '80 da Giancarlo Grassi e dalla sua cerchia di amici che vi tracciarono complessivamente una quindicina di itinerari.

Nel corso della ripulitura e riattrezzatura nell'autunno-inverno 2014-2015 una metà di questi sono stati ripristinati mentre per gli altri non si è ad oggi proceduto al recupero soprattutto per ragioni di sicurezza.  

Al momento è sostanzialmente completata con i criteri moderni la ritracciatura di circa 25 itinerari, tutti monotiri di lunghezza fra i 15 ed i 30 metri.

L'unico itinerario di due lunghezze è "Pantapagliaccio" sulla Placca Centrale ed al suo termine, in alternativa alla calata con una o due doppie si può raggiungere con un breve tratto di sentiero il pianoro alla base della Falesia degli Haiku. 

Accesso Stradale

Bar della Francese

Per arrivare a Caprie seguire le indicazioni nella pagina "Come ci arriviamo?".

Dall'incrocio posto di fronte al "Bar Farandole" o "Bar della Francese" (Punto "A" nella piantina) seguire per il centro del paese.

Proseguire per la strada che svoltando a sinistra porta verso la prima piazza con la Chiesascuola elementare  e sulla sinistra la Coperativa di Caprie.

Svoltare alla prima strada a destra e parcheggiare sulla piazza.

Avvicinamento

Avvicinamento

Proseguendo sulla strada questa svolta a destra e ci si ritrova nella piazzetta S. Rocco di fronte alla chiesa di Caprie.

Svoltare a sinistra e poi nuovamente subito a sinistra seguendo la stradina fra le case senza oltrepassare l'arco. Dopo qualche decina di metri la strada termina e sulla sinistra si imbocca in discesa una mulattiera  fra i muri. Dove termina il muro di destra, sempre sulla destra parte il sentiero (cartello sulla roccia).

Dopo circa 50 metri si lascia la traccia principale e si prende quella che sale a destra dove, sul primo gradone, un secondo cartello in legno indica la falesia.

Superata la prima ferratina con catene a destra si trova il settore inferiore (Muro del Pianto) mentre se si prosegue sulla sinistra dopo 50 metri si arriva al settore superiore

Il sentiero è ben attrezzato con gradini e corde fisse ma non è adatto a bambini piccoli.

Note Tecniche

Attenzione
  • L'arrampicata è in prevalenza su monotiri su placche compatte.
  • Nella parte centrale gli itinerari obbligano ad una partenza un po' boulderosa per poi abbattersi nell'altezza.
  • Si raccomanda l'uso del casco essendo pareti di recentissima chiodatura.
Piantina della Falesia

PLACCA DI DESTRA (Paretina della Francese)

Ben 5 le vie storiche recuperate su questa paretina, tutte ad esclusione di TI SENTO e IL DUO che sono di nuova tracciatura. REGALO DI NATALE e NO PROBLEM sono state leggermente accorciate eliminando gli ultimi metri facili ed abbattuti per evitare attriti in calata. Le ultime tre vie sfiorano i 30m di sviluppo e richiedono 13 rinvii.

 

1) REGALO DI NATALE - 6a+  

2) TI SENTO - 6a 

3) NO PROBLEM - 5c 

4) DEBUTTO DI GHENA - 5c 

5) IL DUO - 6a

6) FRUTTI PREZIOSI - 6b

7) NELLO'S - 6b+

PLACCA CENTRALE (Paretina della Coperativa)

TROPICAL FOREST e PANTAPAGLIACCIO sono le due vie storiche aperte negli anni '80. I primi quattro tiri (sulla sinistra) hanno una partenza un po' boulderosa e proseguono su placca con difficoltà leggermente ridotta.

 

Da "Il conte di Roccabianca" si può raggiungere la falesia degli Haiku attraverso la seconda lunghezza.

 

1) SBRISOLONA - 5b- 30 mt

2) CALIMERO - 6b

3) CAROSELLO - 6a

4) TROPICAL FOREST - 6a+

5) NOTTI MAGICHE - 6a+

6) Il CONTE DI ROCCABIANCA - L1:5b, L2:5a

7) PANTAPAGLIACCIO - 5c

8) IL CRIBU - 6c+

PLACCA DI SINISTRA (Regno di Sardegna)

La placca costituisce il lato orientale superiore dello Sperone di Sinistra sul cui lato meridionale erano tracciate 4 vie storiche con attacco da raggiungere con una lunga calata ad oggi non recuperate. La parete orientale su cui sono posti quasi tutti gli itinerari è stata completamente tracciata ex-novo.  

 

1) SPIGOLINO CUSIDORE- 6a+

2) O PIGAS O FALAS (O sali o scendi)- 6b+ con passo di 6c

3) BIPERACCA - 6a

4) MUDU E PIGA (Zitto e sali) - 6a

5) PIGADU SESE (Salito sei) - 5b+

6) MILLU MI (Eccolo) - 5b

Muro del Pianto

1) COZIO - 6b

2) SIRIA- 6a

3) MATOLDA- 6b+

4) LEGIO MARTIA - 7a - tiro molto tecnico con un allungo di non facile impostazione da appiglio rovescio

5) CLEOPATRA: 7b + - piccoli appigli da tenere prima di un lancio su buco non molto evidente

6) SPARTACO- 6c+ - tiro molto tecnico simile a Legio Martia con un rilancio su prese piccole


 La tua opinione ci interessa; scrivila qui:

Scrivi commento

Commenti: 2
  • #1

    anonymous (venerdì, 24 giugno 2016 14:47)

    Peccato che per accedere ad alcune vie ferrate violate una proprieta' privata!

  • #2

    Marta (giovedì, 30 giugno 2016 09:22)

    Buongiorno. In risposta al commento precedente dico che, è vero e se non l'abbiamo ancora fatto di questo ci scusiamo. Purtroppo lo stesso Comune ha avuto difficoltà ad individuare i limiti delle diverse proprietà per ciò che concerne l'avvicinamento alla falesia delle Paretine di Caprie. Nel momento in cui comunque ci è stato fatto notare abbiamo provveduto quasi immediatamente a contattare il proprietario del terreno adiacente e a deviare il passaggio delle persone su un nuovo percorso.
    Per quanto concerne invece i lavori che erano in corso sopra al B&B l'Antico Borgo ci erano stati commissionati dallo stesso titolare dell'attività il quale ci aveva assicurato essere suoi terreni da generazioni. In questo caso quindi escludiamo ogni responsabilità personale per quanto iniziato e subitamente interrotto.